Archivio notizie Vicenza

 

CIAO SILENE
Il 23 giugno si è spenta la Presidente della sezione di Vicenza, SILENE THIELLA. Il messaggio della Presidente Nazionale Lia Fabbri

Al Comitato direttivo della sezione, ai parenti, agli amici di Silene porgo a nome di ANIEP e mio personale i sensi delle più sentite condoglianze per il grave lutto che ci addolora. Silene Thiella è stata una persona del tutto eccezionale il cui prezioso lavoro per abbattere le barriere fisiche e mentali non potrà comunque andare distrutto, un messaggio forte rivolto soprattutto ai giovani il cui significato profondo  la colloca fra le persone che non si dimenticano e che continuano a vivere nella mente e nel cuore di molti, nelle cose buone fatte per il bene di tutti.
 
 
 

26/6/12 – Notizia sul Il Giornale di Vicenza: Addio a Silene, tenace idealista
28/6/12 – Notizia su Superando.it: Silene Thiella, che si risolleva per “mordere l’aria”
28/6/12 – Notizia sul Il Giornale di Vicenza: Commossi per “La dottoressa”. Si spese per i giovani e i disabili

*************************************************

L’Associazione Culturale Researching Movie, in collaborazione anche con la nostra sezione veneta, ha indetto il Primo Concorso di Sceneggiatura per Cortometraggio sul tema delle disabilità e dell’integrazione sociale, ambientato nella zona di Porta Portello – Padova. Vai albando

*************************************************

L’intervento della Presidente della sezione di Vicenza, Silene Thiella, al Convegno Poliomielite e sindrome postpolio: nuove frontiere terapeutiche di Malcesine. (leggi)

*************************************************

Si è concluso venerdì 16 luglio il corso intensivo di formazione sul design for all proposto dalla sezione ANIEP di Vicenza, in collaborazione con la Facoltà di Architettura IUAV di Venezia e della Regione Veneto, rivolto ad una sessantina di studenti dei primi tre anni, allo scopo di sensibilizzare i giovani alla progettazione senza barriere architettoniche, mentali e culturali. I progetti, centrati sul tema Welcome to Venice, sono esposti presso la sede della Facoltà di Architettura, Santa Marta, aula A1, fino a venerdì 23 luglio. Sono quindici progetti dai titoli più vari e fantasiosi che affrontano le molteplici problematiche di Piazzale Roma con proposte ricche di spunti e idee. (vai all’articolo)

 

 

19 luglio 2010

*************************************************

LA TRACCIA GRAFICA
COME ESPRESSIONE DI SÈ
Un approccio psicomotorio
21 maggio 2010programma

 

*************************************************

 

Premio di laurea 

(Anno Accademico 2007/08)

Il 5 giugno 2009  ha avuto luogo la attribuzione del premio di laurea promosso da ANIEP onlus sezione di Vicenza in collaborazione con la Facoltà di Architettura dell’Università IUAV di Venezia.

La Commissione incaricata della valutazione del concorso formata dalla prof.ssa arch. Valeria Tatano, referente per la Facoltà di Architettura della Università IUAV di Venezia, dalla dott.ssa Silene Thiella, presidente ANIEP sezione di Vicenza, dalla dott.ssa Orianna Zaltron, referente per la Direzione dei Servizi Sociali della Regione Veneto, ha assegnato il premio alla neolaureata dott.ssa Laura Cunico per la tesi “recupero dei Silos Asburgici di Trieste”.

La Commissione ha apprezzato lo sforzo di coniugare gli aspetti architettonici con le esigenze di fruibilità e accessibilità dell’utenza ampliata e di progettare spazi e luoghi pubblici che consentono di fruire della città in quanto bellezza di cui ogni cittadino ha diritto di poter godere.

Con questo premio ANIEP onlus di Vicenza intende dare contenuto alle finalità statutarie di promozione e difesa dei diritti civili e sociali degli handicappati nella nuova ottica suggerita dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone disabili recepita dal Governo Italiano.

*************************************************

IL BAMBINO IPERATTIVO
NELL’OTTICA PSICOMOTORIA

Dalla teoria alla pratica
22 maggio 2009

Programma

******

La presidente S.Thiella con Jeremy Iron

La presidente S. Thiella ospite sul catamarano di Andrea Stella al largo di Jesolo (23 settembre 2008)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ANIEP di Vicenza per il triennio 2007-2009 ha scelto di attivare iniziative finalizzate alla “sensibilizzazione alle problematiche dell’handicap e alla diffusione della cultura della disabilità basata sulla centralità dei diritti umani come indicato nella Convenzione ONU sui diritti delle persone disabili”.

L’inclusione a tutti i livelli, scuola, lavoro, tempo libero, la vita indipendente ove possibile, sono finalità prevalenti e spesso impossibili a causa di barriere architettoniche, mentali e culturali. La normativa in Italia è buona ma spesso disattesa.

In questa ottica il Comitato Direttivo ANIEP di Vicenza  ha organizzato:

-   Tavola rotonda “Giù le barriere! Diritti e  strumenti per la mobilità”

-   Premio di laurea per una tesi di architettura in collaborazione con l’Università JUAV di Venezia allo scopo di promuovere la ricerca di soluzioni di accessibilità urbanistiche e territoriali

-   Attivazione di contatti con Istituzioni, Enti e privati per la raccolta di fondi finalizzati alla realizzazione del premio di laurea

(1/10/08)

**************************************************

Handicappati Ambulatori non accessibili

(Il Giornale di Vicenza 17/5/08)

La denuncia della presidente dell’associazione che difende i diritti sociali e civili dei diversamente abili

SCHIO (VI). Ambulatori medici, negozi, ristoranti, pizzerie, bar: due su tre a Schio non sono accessibili ai disabili. E troppi scledensi fanno i furbetti e sottraggono i posti per parcheggiare riservati a chi ne ha invece il diritto.
L’accusa parte dalla presidenza provinciale dell’Aniep, l’Associazione nazionale per la promozione e la difesa dei diritti civili e sociali degli handicappati che ha effettuato dei controlli, in particolare nella zona del centro storico, sui locali privati aperti al pubblico, riscontrando una fin
troppo elevata presenza di barriere architettoniche.
«Se dobbiamo entrare nei negozi – sottolinea la scledense Silene Thiella, presidente Aniepsezione Vicenza – ci troviamo di fronte scalini insormontabili, molti bar e ristoranti hanno il bagno del tutto inaccesibile. Perfino molti studi dei medici di base, che può sembrare un
paradosso, non sono a norma. Non è accettabile il fatto di dover sempre contare sulla gentilezza degli altri per riuscire a superare l’ostacolo».
«Le persone come la dottoressa Thiella – afferma l’assessore Emilia Laugelli – sono una piacevole spina nel fianco del Comune, perché sono uno stimolo continuo a mantenersi attivi sul campo delle barriere architettoniche. Finora il Comune ha speso circa 2 milioni di euro in questo
senso, ma non è sufficiente. La città non è ancora del tutto accessibile».
Sarebbe opportuno, come riportato tra l’altro da Massimo Pecori ex difensore civico di Vicenza, iniziare a progettare gli edifici in maniera “universale”, garantendo ‘accessibilità a chiunque. E stimolare il senso civico dei proprietari di negozi che quando ristrutturano il locale, non prendono neanche in esame la questione per risparmiare soldi.
Ma oltre alle barriere fisiche, esistono anche quelle culturali e sociali che aumentano il senso di disagio che sfocia nella rassegnazione da parte di singoli o famiglie di sentirsi del tutto privi di aiuti. La mancata sensibilità e rispetto si conferma anche in azioni banali come parcheggiare.
«Chi parcheggia nei posti a noi riservati – sottolinea Sandra Bortoloso presidente dell’associazione “NoiPerTe” – crea davvero un grosso problema. Non si può pensare “La lascio qui un minuto”, perché se arrivo io con l’auto al supermercato non posso certo metterla in fondo al parcheggio».
«C’è una “graduatoria” di gravità delle infrazioni – spiega il comandante di polizia locale Matteo Maroni – e quelle di occupazione di posti auto riservati ad aventi diritto è tra i primi posti. L’anno scorso abbiamo staccato 172 multe per soste non autorizzate su parcheggi per i disabili e 192 su posti riservati agli emodializzati nell’area ospedaliera. Purtroppo spesso sono anche i familiari che approfittano del talloncino e occupano il posto senza che ci sia il disabile».

Silvia Dal Ceredo

******

L’Aniep in campo contro le barriere

(Il Giornale di Vicenza 15/5/08)

SCHIO (VI).”Giù le barriere! Diritti e strumenti per la mobilità” sarà il tema della tavola rotonda di stasera alle 18 nella sala riunioni del centro per anziani “La Casa”, organizzata dall’associazione nazionale per la promozione e la difesa dei diritti civili e sociali degli handicappati (Aniep) sezione di Vicenza.
Lo scopo di questo incontro, aperto alla cittadinanza, è quello di fare il punto sulla questione delle barriere architettoniche con attenzione alla situazione scledense, indagando sulle problematiche che le persone disabili sono costrette ad affrontare ogni giorno. Si parlerà inoltre dei tipi di barriere, che contribuiscono a impedire l’indipendenza concreta nella vita quotidiana, nella scuola, al lavoro e nel tempo libero.« Il diritto della persona disabile sembra legato alla disponibilità degli individui anziché un dovere da rispettare – afferma Silene Thiella, presidente Aniep. – È più facile fare una gentilezza che riconoscere un diritto».
All’incontro parteciperanno l’assessore al sociale Emilia Laugelli, il difensore civico del Comune di Schio Roberto dall’Aglio, l’ex difensore civico di Vicenza Massimo Pecori, il comandante della Polizia Locale Massimo Maroni, oltre a rappresentanti di associazioni di promozione sociale, fra cui la presidente onoraria Anffas Schio Caterina Bertoli, il presidente associazione Genitori di ragazzi con handicap Romano Borgo e la presidente associazione NoiPerTe

Sandra Bortoloso.S.D.C.

******

Premio di Laurea IUAV

L’Associazione Nazionale  per la promozione e la difesa dei diritti civili e sociali degli handicappati, Sez. di Vicenza con sede a Schio, (di seguito denominata ANIEP) indice, in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, un concorso per l’assegnazione di un premio di laurea a studenti che si laureano nell’anno accademico 2007/2008, svolgendo una tesi sulle problematiche delle barriere architettoniche e della più generale accessibilità e fruibilità della città e del territorio per le persone disabili.
Maggiori dettagli al sito http://www.iuav.it/studenti/agevolazio/bando-Anie/index.htm

14 maggio 2008

******

Attività del 2007

La Sezione, che si è costituita il 15 gennaio 2007, si è dovuta impegnare molto nell’espletare tutto l’iter burocratico relativo alla registrazione nella Regione Veneto e al comune di Schio, dove ha sede. Per quanto attiene all’attività promozionale ha curato il 5° seminario di Terapia occupazionale svoltosi il 14 aprile 2007 presso il Centro Civico di SS. Trinità con la partecipazione attiva di 12 operatori dell’età evolutiva (assistenti, educatori, psicologi, terapisti, neuropsichiatri infantili), ed ha partecipato alla Commissione “Città senza barriere” del Comune di Schio, raccogliendo dati per la mappatura dei luoghi accessibili del Centro storico di Schio e dintorni. Inoltre la Sezione ha partecipato attivamente e in modo continuativo agli incontri promossi dall’Amministrazione Comunale di Schio sul “bilancio sociale”. La Sezione mantiene contatti anche col Comune di Venezia, attivandosi per abbattere le barriere nella città lagunare e nelle spiagge del Lido, per l’accesso al Teatro La Fenice e alla Biennale cinema, musica, danza e arte, oltre che per quanto riguarda i mezzi di trasporto lagunari ed i bus. Non sono mancati neppure momenti di aggregazione, come l’iniziativa “Pizza Insieme” con la partecipazione di una quarantina di persone, tra soci, familiari e amici appartenenti a varie Associazioni di volontariato presenti sul territorio. La Sezione ha inoltre stipulato una convenzione con la Direzione dell’Istituto “La Casa” di Schio, finalizzata alla concessione dell’utilizzo della Sala riunioni per incontri dei soci ANIEP aperti a tutte le Associazioni e persone interessate alle problematiche dell’handicap. Gli incontri hanno luogo il terzo giovedì di ogni mese. L’attività già in questo primo anno di vita è emersa anche sui giornali locali a sensibilizzare l’opinione pubblica e ad informarla soprattutto sulla Convenzione Onu per i diritti delle persone disabili.

18 aprile 2008

Questo inserimento è stato pubblicato in Notizie dalle Sezioni e il tag . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.